MENTAL COACHING: abitudine al successo

Il Mental coaching si basa su una semplice massima: a chi ami non devi dare quello che ti chiede, ma quello di cui ha bisogno.

L’esempio del tossicodipendente è illuminante: non ha senso fornirgli la droga, meglio fornirgli un programma di disintossicazione!
Come implementare la regola? Il modo sbagliato è quello coercitivo, ordinando. Il modo giusto passa attraverso il semplice consiglio e l’esposizione dei vantaggi della soluzione proposta in termini di qualità della vita.
Il concetto di qualità della vita è ciò che il vero life coach non perde mai  di vista. senza lasciarsi sedurre dai desideri, dai sogni, dagli obiettivi del coachee.
L’incontro con il coachee si realizza classicamente tramite sedute. Il life coach deve “solo” insegnare alla persona che sta aiutando come applicarli.
A ogni seduta segue una fase di esercizio in cui si devono mettere in pratica i consigli ricevuti e registrare risultati, difficoltà, nuovi obiettivi e nuovi problemi.
Il coaching può essere parziale (quando prende in esame solo un aspetto piuttosto limitato della vita del coachee, per esempio il lavoro o la vita di coppia) oppure globale (quando tende a migliorare la personalità del coachee, rendendolo una persona equilibrata e positiva al massimo).
Attraverso colloqui Costruttivi ed attività personalizzate, il Life coach aiuta a prendere consapevolezza dei punti di forza e delle proprie aree di miglioramento fino a sviluppare le strategie migliori per ottenere i risultati che ancora non avete ottenuto.

 
SANO ABITARE - home therapy design